Noleggio Auto Perugia

Noleggio Auto Perugia: speciale Perugia

Perugia, città di 165000 abitanti circa, è capoluogo della regione Umbria, nel centro Italia.

Situata sulla cima di un colle di 493 metri della Valle Tiberina, Perugia è una città che ha conosciuto dominazioni diverse. Fondata dagli umbri, passò nelle mani degli etruschi, sotto il cui potere rimase per lungo tempo, fino a che non cedette alle pressioni di Roma durante la battaglia di Sentino (295 a.C.); nell’Alto Medioevo, fu invasa da popoli quali i bizantini, gli ostrogoti e i longobardi, fino a costituirsi Comune del XI secolo. Comincerà in quel momento un’opera di espansione nel territorio circostante, sostenuta dal papato, che eserciterà su Perugia una certa influenza fino a che la città non verrà annessa al Regno di Italia del 1860.

Oltre ad essere una città dal patrimonio artistico e architettonico di un certo interesse, Perugia è famosissima per i suoi “Baci”, dolcetti di cioccolato venduti in tutto il mondo, il pane “sciapo”, senza sale, e per essere stato una delle location del film cult “Profondo Rosso”.

Servizio di autonoleggio a Perugia

La possibilità di muoversi in auto in assoluta libertà contribuisce spesso alla buona riuscita di un viaggio di lavoro o di piacere. Nel caso in cui non si abbia a disposizione il proprio veicolo, una delle soluzioni più semplici e recenti è l’utilizzo di TravelCar.

Tramite questo innovativo servizio di car-sharing gli utenti possono parcheggiare gratuitamente la loro auto in vari punti di deposito come aeroporti e/o stazioni dei treni, e in più guadagnano del denaro dal noleggio del loro mezzo. Il veicolo infatti sarà messo a disposizione di altri utenti che potranno noleggiarlo a un costo nettamente minore rispetto a quello proposto dagli autonoleggi tradizionali. Il servizio è gestito e garantito dalla piattaforma TravelCar e dal suo ottimo team di professionisti dell’imprenditoria e del trasporto, che si prestano a offrire un servizio serio, affidabile e impeccabile, con un’assistenza clienti disponbile ventiquattro ore su ventriquattro, sette giorni su sette.

L’uso di TravelCar è semplice e veloce fin dall’inizio, sia per chi vuole parcheggiare l’auto, sia per chi vuole affittarla.

L’iscrizione alla piattaforma infatti si può effettuare tramite il sito Internet o l’app: il proprietario del veicolo si registrerà come noleggiatore, e stipulerà poi un contratto con TravelCar per mettere il suo mezzo a disposizione di un eventuale affittuario.

Il noleggio è concesso a tutti i maggiorenni con patente di guida e carta di credito a proprio nome, che non abbiano mai commesso gravi violazioni del codice della strada.

Per garantire comodità ai clienti, TravelCar permette addirittura di selezionare il lotto esatto di ritiro al momento della prenotazione. Alla data di inizio del noleggio sarà sufficente recarsi al punto di ritiro o attendere uno degli agenti di TravelCar che si occuperà di effettuare l’ispezione del veicolo sia al momento del ritiro che a quello della consegna.

TravelCar offre ai suoi clienti diversi tipi di veicoli, che si addicono alle loro esigenze, come ad esempio il numero dei passeggeri, i luoghi verso cui guidare, o più semplicemente che rispettano il loro gusto estetico. Inoltre all’affittuario vengono proposti anche vari piani assicurativi, che possono includere la protezione da furto, incendi, lesioni al conducente, incidenti con parti terze, e che garantiscono assistenza ai passeggeri e al veicolo nel caso in cui quest’ultimo abbia subito un danno tale da non poter essere guidato.

TravelCar inoltre tiene conto anche degli eventuali cambi di programmi dei clienti, offrendogli ottime alternative. Esiste infatti la possibilità di acquistare con un piccolo supplemento una polizza che permette di cancellare la prenotazione e ottenere un rimborso totale in qualunque momento. È da tener presente comunque che si può richiedere il rimborso fino a 72 ore prima della data di noleggio stabilita.

C’è la possibilità di prolungare la durata del noleggio contattando TravelCar per verificare che il veicolo sia ancora disponibile negli ulteriori giorni richiesti, e nel caso in cui non dovesse esserlo si procede a mettterne un altro a disposizione, tenendo conto che il noleggio ha durata massima di 30 giorni.

Ogni viaggio che richieda un mezzo di trasporto sembra dunque poter trovare soluzione tramite l’uso di questa utile e vantaggiosa piattaforma.

Diversi tipi di veicoli disponibili a Perugia

A seconda del numero di viaggiatori, delle esigenze del guidatore, dei suoi gusti personali e degli itinerari prestabiliti, esistono diversi tipi di auto tra cui scegliere che potrebbero fare al proprio caso.

Un’auto economy come una minicar ad esempio può essere utile a un viaggiatore singolo, o a due persone, soprattutto per muoversi più agilmente in città rispetto a quanto si possa fare guidando veicoli di dimensioni maggiori, e aumenta le possibilità di trovare parcheggio, il tutto a bassi costi di consumo. Le auto di dimensioni medie rispondono perfettamente alle esigenze di un numero ridotto di viaggiatori per percorrere sia brevi che lunghe distanze. Gli spiriti più avventurieri e amanti delle escursioni in zone montuose o di campagna troveranno utili i veicoli come i fuoristrada oppure i SUV. Per le famiglie che vogliono viaggiare in un veicolo spazioso, vi sono le auto full-size; per i gruppi più numerosi, di otto o nove persone, esistono le monovolume di grandi dimensioni e con molti posti auto, comodissime per ogni tipo di viaggio.

Guidare a Perugia

La città di Perugia ha al suo interno tanti luogi di interesse storico e culturale, nonché un notevole patrimonio artisco.

Piazza IV Novembre: il punto di partenza dei giri della città da parte dei turisti è questa piazza centralissima su cui si affacciano edifici quali la Cattedrale di San Lorenzo e Palazzo Priori. Inoltre, si trova qui la notevole Fontana Maggiore, costruita attorno al 1275 da Nicola e Giovanni Pisano. Essa poggia su una gradinata circolare ed è costituita nella sua vasca superiore da colonnine decorate da statue ispirate ai miti della fondazione della città, mentre in quella inferiore si trovano delle formelle che raffigurano elementi simboleggianti alcuni momenti della storia di Perugia. Da sempre Piazza IV Novembre è stata considerata il cuore pulsante della città del capoluogo umbro, fin dalla sua fase romana, poiché fu la sede del Foro; è ancora oggi molto attiva, e ospita diverse iniziative quali il Festival Umbra Jazz, La Fiera dei Monti e la Fiera del Cioccolato.

La Cattedrale di San Lorenzo: le origini di questa chiesa risalgono al secolo XI, periodo dopo il quale la struttura ha subito varie modifiche e ampliamenti, specialmente verso la fine del ’400. Il suo esterno si caratterizza per una peculiarità estetica: la facciata di marmo bianco e rosa che affaccia su Piazza Dante e la facciata laterale che dà su Piazza IV Novembre infatti sono entrambe incompiute. L’interno ha uno stile tardogotico, con tre ampie navate, una vetrata policroma e il Museo Capitolare, dove sono conservate importanti opere d’arte e alcune reliquie, tra cui l’anello in calcedonio tradizionalmente conosciuto come la fede nuziale della Madonna.

Palazzo dei Priori: ampio edificio dall’austera e grigia facciata in pietra, fu costruito tra il XIII e il XV secolo; simboleggiò per lungo tempo il potere comunale, venne distrutto nel periodo del controllo esercitato dal papato e poi ricostruito dopo l’Unità d’Italia. Palazzo Priori è l’attuale sede del Comune di Perugia, e contiene al suo interno la Sala dei Notai, precedentemente usata per le assemblee popolari, la Sala del Consiglio Comunale, la Sala del Cambio, la Sala del Colleggio della Mercanzia e la Galleria Nazionale. Quest’ultima occupa circa due piani del Palazzo e ospita un’importantissima collezione di opere d’arte di epoca medievale e rinascimentale, a cura di alcuni dei più noti artisti italiani, come ad esempio il Perugino, e presenta alcune sezioni dedicate all’oreficeria senese, ai tessuti umbri e alla topografia di Perugia.

Pozzo Etrusco: tra le più visibili testimonianze della storia etrusca della città, troviamo questo pozzo scavato in una roccia a una profondità di 36 metri nei sotterranei di Palazzo Sorbello, con funzione anche di cisterna e con una capienza di circa 424000 litri. Restaurato di recente, è accessibile al pubblico, che è introdotto alla visita da un video narrante la storia della sua costruzione.

I sotterranei di Rocca Paolina: Rocca Paolina fu una fortezza voluta da papa Paolo III nel 1540 che comprendeva il Palazzo Papale, il Corridore e la Tenaglia. Fu costruita in seguito alla vittoria del papato sui Baglioni, a capo della città in quell’epoca, per difendersi dalle minacce dei popoli esterni e dalle rivolte interne. Di essa oggi rimangono alcuni resti integrati nel centro storico e visitabili tramite un sistema di scale mobili in oriari stabiliti. Rocca Paolina ospita inoltre mostre, eventi e il Mercatino delle Strenne nel periodo natalizio.

Basilica di San Domenico: una tra le chiese più imponenti, quella di San Domenico venne costruita a varie riprese a partire dal 1231, ed è stata oggetto di diversi rinnovamenti strutturali prima di arrivare ad avere l’aspetto attuale, conservando l’originale chiostro e l’area del presbiterio. Una delle sue caratteristiche più notevoli è l’imponente e magnifica vetrata in stile gotico con una struttura ad albero con tante ramificazioni. All’interno della Basilica troviamo poi uno dei più importanti organi seicenteschi di cui sono state curate le decorazioni e l’impianto fonico attorno al 1748; vi sono inoltre contenute opere artistiche di una certa fama.

Muoversi nei dintorni di Perugia.

Fuori dalla vera e propria Perugia, sono facilmente raggiungibili altre aree di interesse collocate a pochi chilometri dalla città.

Necropoli del Palazzone: situato nella località di Porto San Giovanni, a soli 7 km di distanza da Perugia, questo cimitero è composto da circa 200 tombe scavate nella terra. La più conosciuta è l’Ipogeo dei Volumni, tomba dalla struttura complessa che consta di dieci ambienti, in uno dei quali sono conservate sei urne in vetro e una in marmo contenenti i membri di questa ricca famiglia.

Lago Trasimeno: se si vuole trascorrere una piacevole giornata in un ambiente all’aperto, basta mettersi in auto per circa mezz’ora e raggiungere il lago Trasimeno. Che si cerchi un luogo per un bel bagno rinfrescante o per un rilassante pic-nic, o semplicemente un magnifico panorama da ammirare recandosi nella zona del Trasimeno si hanno tutte queste possibilità, e anche altre: vi sono nelle vicinanze vari borghi medievali e alcuni castelli.

Museo Storico Perugina e Casa del Cioccolato: Perugia è la patria di una delle aziende più famose in Italia e nel mondo per la produzione di cioccolato, la Perugina. Per i più golosi e appassionati di cioccolato, è possibile conoscere la storia della fabbrica, recandosi a pochi chilometri da Perugia, precisamente a San Sisto. Qui infatti troveremo sia il Museo Storico, che ripercorre la storia del celebre cioccolato e descrive le fasi della sua produzione, sia la Casa del Cioccolato, dove gli ospiti possono degustare le prelibatezze della Perugina.

Guidare in Italia

Per chi intraprende un viaggio in auto nella penisola italiana, è indispensabile sapere che in questo Paese si guida sul lato destro della carreggiata.

Per la guida di un’autovettura comune o di un ciclomotore di 125 cc di cilindrata, è necessaria quella che in Italia viene chiamata patente B, rilasciata ai giovani che abbiano compiuto i 18 anni e superato l’esame pratico e quello teorico; a seconda però del mezzo che si vuole guidare è necessario possedere un’apposita patente.

Chi viene da uno stato dell’Unione Europea in Italia può guidare tranquillamente con la propria patente.

Se invece chi guida ha una patente rilasciata in uno stato fuori dall’Unione Europea, in Italia può guidare per un limite di tempo massimo di un anno se la patente originale è accompagnata da una sua traduzione effettuata da un traduttore e asseverata da un casello guidiziario e da un notaio, oppure da un consolato.

Nei casi in cui si provenga da un Paese che rilascia una patente non convertibile, per guidare in Italia sarà necessario ripetere gli esami di guida.

Nella seguente tabella verranno trascritti i limiti di velocità da rispettare imposti dal codice della strada italiano a seconda del tipo di strada sulla quale si guida.

Strade urbane

50 km/h

Strade extra-urbane secondarie

90 km/h

Strade extra-urbane principali

110 km/h

Autostrade

130 km/h

Testimonianze

Iscriviti alla nostra newsletter e approfitta di tutti i nostri buoni affari:

L'iscrizione alla newsletter è stata presa in considerazione: 👍 Si è verificato un errore quando ti sei registrato alla newsletter, riprova più tardi 😕